SELEZIONA LA TIPOLOGIA DI HOTEL

Wellness Family Design

Benvenuti nel Giardino del Sudtirolo!

Il fascino mediterraneo si fonde con l'atmosfera tradizionale del Tirolo, palme e cipressi crescono tra vigneti e meleti, prati rigogliosi e valli sono incorniciate da ripidi pareti rocciose: questo è il Giardino del Sudtirolo, una delle regioni vacanze più amate dell'Alto Adige.

Alberi di mele con il paese di Egna sullo sfondoVista su  San Michele, nella zona del Giardino del Sudtirolo

Il Giardino del Sudtirolo si divide in Oltradige e Bassa Atesina. Della prima area fanno parte i comuni di Meltina, Terlano, Andriano, Appiano e Caldaro. Il paesaggio è caratterizzato dai monti della Mendola e il lago di Caldaro, il lago più caldo delle Alpi. Caratteristici sono anche i numerosi castelli sulle alture lungo la valle.

La Bassa Atesina comprende invece i comuni di Cortaccia, Termeno, Aldino, Ora, Cortina, Magré, Montagna, Egna, Trodena e Salorno. Le cime del Corno Nero e del Corno Bianco e la vegetazione diversificata del Parco Naturale Monte Corno sono rappresentative dell'area. Una particolarità geografica dell'ambiente è la gola del Rio delle Foglie (ted. Bletterbach), le cui stratificazioni rocciose allo scoperto permettono di capire la struttura e la formazione delle Dolomiti.

Caratteristici però del Giardino del Sudtirolo rimangono soprattutto gli estesi vigneti e campi di meli. La coltivazione di frutta e uva da vino è di grande importanza per la regione. In particolare, Appiano e Caldaro sono i due comuni più grandi e importanti per quanto riguarda la viticoltura in Alto Adige. Su oltre 1700 ettari di terreno crescono i più diversi tipi di vite, dal Lagrein alla Schiava, dal Pinot Nero e al Sauvignon. La scelta è ampia anche tra i vitigni della Bassa Atesina con il Gewürztraminer, lo Chardonnay, il Cabernet e il Merlot. Il clima mite, i pendii baciati dal sole, il terreno ricco di porfido e la cura appassionata dei coltivatori sono alla base di una produzione di vini ricca in termini di tipologie ed eccellente in termini di qualità. Il vino non è solo un simbolo che accomuna queste località dell'Oltradige e della Bassa Atesina, ma è anche ciò che collega tra di loro questi paesi lungo la famosa strada del vino dell'Alto Adige. Questa attraversa tutta la valle dell'Adige e conduce da Terlano a Salorno.

Un'ulteriore caratteristica di questa bellissima area è l'originalità intatta dei suoi paesi che custodiscono ancora antiche dimore, vicoli tortuosi e graziose chiese. Quasi in ogni località si erge un castello medioevale che vale la pena visitare. Tra i più conosciuti, e più belli, si ricorda il castello di Salorno che svetta sopra il paese da cui prende il nome, Castelchiaro sul lago di Caldaro e il Castel d'Appiano. Proprio il paese che ospita quest'ultimo è il comune più ricco a livello di fortificazioni dell'intero Alto Adige.

La meravigliosa natura di questi luoghi offre un numero infinito di possibilità in termini di sentieri per escursioni e ciclabili, lungo i quali è possibile scoprire i luoghi più belli. Tra le destinazioni più amate del Giardino del Sudtirolo si contano tra le altre, la riserva naturale del lago di Monticolo con i suoi favolosi laghi balneabili, il biotopo di Castelfeder con la vegetazione mediterranea, il passo della Mendola ovvero la "montagna di casa" per gli abitanti di Caldaro, la valle della primavera tra il lago di Monticolo e quello di Caldaro, o ancora la Favogna nel comune di Montagna. Tutti questi luoghi offrono, sia in estate che in inverno, tantissime possibilità in termini di attività per il tempo libero e rendono il Giardino del Sudtirolo una delle zone più ricche di varietà in Alto Adige.



Scopri altre cose interessanti nella stessa zona:

Servizi e Multimedia:
Gli eventi da non perdere: