SELEZIONA LA TIPOLOGIA DI HOTEL

Wellness Family Design

I larici millenari

I tre larici millenari sono collocati vicino al paese di Santa Geltrude, a 1.430 m.s.l.m., in un bosco che protegge dalle valanghe i masi "Außerlahn", infatti nel dialetto locale "Lahn" significa valanga. Questi alberi esistevano già al tempo dell’impero romano, quando la val d'Ultimo era ancora popolata da orsi, lupi e linci.

Nel 1930, su di un larice abbattuto dal vento, sono stati contati oltre 2.000 anelli di accrescimento. I tre alberi rimasti in vita sono le più antiche conifere d'Europa.  La cima del larice più alto, che misura 36,5 m per una circonferenza di 7 m, è stata colpita da un fulmine. Anche l'albero più grande, con 8,34 m di circonferenza ed alto 34,5 m, che si caratterizza per un’escrescenza bulbosa, ha perso la cima. Il larice, che si contraddistingue per l’interstizio è invece da generazioni spezzato a sei metri d'altezza e un ramo laterale è diventato la cima. Nonostante ormai solo una piccola parte del tronco è rimasta in vita, questo albero continua ogni anno a germogliare ed ha già raggiunto nuovamente i 22,5 m.


Ecco un elenco delle tematiche collegate:
Ultimo
Altre cose da vedere
Val d'Ultimo / Alta val di Non

 

Servizi e Multimedia:
Gli eventi da non perdere: