SELEZIONA LA TIPOLOGIA DI HOTEL

Wellness Family Design

Il Touriseum e il castel Trauttmansdorff

Il Touriseum, inaugurato nel 2003, è ospitato nel castel Trauttmansdorff, in cui soggiornò  l'imperatrice Elisabetta d'Austria, ed è stato nominato nel 2006 per l’European Museum Award.

In questo museo, unico nell’arco alpino, vengono trattati i 200 anni di storia del turismo della regione, con ironia e in modo piacevole e creativo, cercando di esporre il punto di vista dei turisti e dei locali.

Il Touriseum è costituito da 20 sale, nelle quali potrete scoprire le origini della storia del turismo non solo in Alto Adige, ma anche in Tirolo: i rischi che comportavano i primi viaggi attraverso le Alpi, la rivelazione del Tirolo come meta vacanziera, il primo turismo di cura, l’epoca dei Grand Hotel.

Lungo le sale si estende un percorso che ha inizio nel 1750, con “le montagne incutevano terrore” e termina nel 2003 con “il prodotto Alto Adige”.

Dal 2008, all’interno del Touriseum, sono destinate tre sale alla più illustre ospite del castello, la principessa Sissi, con un’esposizione permanente di oggetti originali .

Il castel Trauttmansdorff, un tempo castel Neuberg, è stato eretto nel Medioevo e risalenti a quel periodo, si possono ancora ammirare le spesse pareti del nucleo medievale e la cripta.

Castel Trauttmansdorff  è il primo esempio di roccaforte neogotica del Tirolo, infatti verso la metà del XIX secolo, il conte di Stiria Joseph von Trauttmansdorff lo restaurò, arricchendolo con elementi tipici di questo stile.

Nel 1899 il barone Friedrich von Deuster, realizzò nell’ala orientale del castello un’ampia sala in stile neorococò e mutò considerevolmente il profilo del maniero.

Tra il  2002 e il 2003 il castel Trauttmansdorff venne rinnovato: furono restaurate le facciate esterne, la cappella, la cripta, la grande sala neorococò, il secondo piano con le sale abitate dall’Imperatrice durante il suo soggiorno, i rivestimenti di legno e i dipinti.


Ecco un elenco delle tematiche collegate:

Servizi e Multimedia:
Gli eventi da non perdere: