SELEZIONA LA TIPOLOGIA DI HOTEL

Wellness Family Design

Le piramidi di terra a Collepietra

Le piramidi di terra nascono da un particolare fenomeno naturale che ha luogo solo in alcune tipologie di terreno e iniziano solitamente dopo una frana o un dissestamento.
L’alternarsi di periodi di piogge torrenziali a periodi di siccità, in terreni friabili e nel corso degli anni, dà vita ad un fenomeno di erosione. Solitamente le piramidi si formano in luoghi molto ben riparati dal vento. Ogni piramide è ricoperta da un masso che ha lo scopo di ripararle. Se il masso cade, la piramide non è più protetta e inizia a degradarsi.

La leggenda narra invece che a Collepietra un tempo ci fosse un bellissimo prato lavorato da intere generazioni dai contadini del maso “Dosser”. Da sempre il ricavato del prato era destinato al parroco del paese, ma un bel giorno il giovane contadino della famiglia “Dosser” si rifiutò categoricamente di pagare. Per sedare il litigio, venne incaricato il tribunale di Collepietra di rilasciare il verdetto finale. Mancava del tutto una documentazione scritta in merito all’accordo tra la chiesa e la famiglia, così i proventi del prato vennero attribuiti per intero all’avido giovane.

Poco dopo la sentenza, il cielo si coprì di nuvoloni neri e la luce del giorno si oscurò. Scoppiò una tempesta senza precedenti che durò tutta la notte. Quando tornò il bel tempo e il giovane contadino si apprestò a tagliare l’erba del suo prato, non credette ai suoi occhi. La tempesta aveva trasformato il prato in un abisso profondo dal quale si elevavano solamente alcune piramidi di terra. Giustizia era stata fatta.

Si creda alla leggenda o alle sue origini fisiche, una gita a questo monumento naturale è davvero interessante. Per raggiungere le piramidi si deve affrontare una facile escursione di tre ore, ma alla fine si sarà appagati da uno spettacolo veramente unico.

Dal centro del paese di Collepietra, in direzione est, si imbocca la strada sulla sinistra della chiesetta di Weiβes Bild. A sinistra si attraversa il prato fino alla gola Katzenbach e il maso Raffeiner. Al maso Heigler si prosegue sul percorso segnalato col numero 2 fino al maso Dosser. Il sentiero è ben segnalato e l’escursione molto piacevole, poiché prima di arrivare allo spettacolo finale unico nel suo genere si cammina tra i boschi e si attraversano sconfinati prati.


Ecco un elenco delle tematiche collegate:
Cornedo - Collepietra
Altre cose da vedere

Servizi e Multimedia:
Gli eventi da non perdere: